Come trasformare i dipendenti in ambasciatori del marchio

Come transformare i dipendenti in ambasciatori del marchio

Con tutti i marchi che esistono in un mondo globale e per quanto sia difficile differenziarsi l’uno dall’altro, uno dei maggiori vantaggi competitivi che possiamo ottenere sul mercato è trasformare i nostri dipendenti in ambasciatori del marchio. Come mai? In questo post ti spieghiamo come trasformare i dipendenti in ambasciatori del marchio, cosa significa veramente e perché è così importante per l’immagine e per il marchio che ciò avvenga.

Cos’è un ambasciatore del marchio

Se frequenti i social media, potresti già sapere cos’è un ambasciatore del marchio, vedendo i profili di influencer famosi e persone anonime che commentano i prodotti dei marchi e ne danno la loro valutazione, a pagamento o volontariamente, secondo i casi. Un ambasciatore del marchio è il volto più visibile del marchio, sono quelle persone, fan del marchio, che mostrano i suoi prodotti in rete, eventi, fiere… e che condividono le loro esperienze positive e li consigliano.

Ecco perché il compito su come convertire i dipendenti in ambasciatori del marchio, inizia con i lavoratori stessi che utilizzano i prodotti e ne sono contenti.

La sincerità di buoni ambasciatori del marchio

Non sempre basta dire che un prodotto è buono, deve essere la verità. Nella pubblicità non c’è niente di peggio che dare l’impressione di ingannare il cliente o il consumatore. È una reputazione negativa di cui è molto difficile sbarazzarsi, quindi è fondamentale che gli ambasciatori del marchio usino effettivamente i prodotti e, soprattutto, che piacciano loro e li raccomandino volentieri.

Inoltre, poiché questi ambasciatori sono dipendenti dell’azienda o del marchio, possono avere più difficoltà nel convincere i potenziali clienti, quindi è necessario prestare particolare attenzione a questo punto.

Come trasformare i dipendenti in ambasciatori del marchio

Come dicevamo, gli ambasciatori del marchio sono quei consumatori che sono soddisfatti dei prodotti o dei servizi di un’azienda e hanno la responsabilità di farli conoscere e consigliarli.

Convincere i dipendenti a diventare ambasciatori del marchio non è un compito facile e deve essere fatto poco per volta per ottenere buoni risultati.

Parti dall’alto

Un primo passo molto efficace è dare l’esempio e creare una dinamica di utilizzo dei social media che riesca a renderli qualcosa di naturale, in ogni posto di lavoro. Sia i dirigenti, sia gli altri lavoratori di alto livello possono iniziare con queste abitudini per diffondere queste routine al resto dei dipendenti, affinché inizino a farlo di loro spontanea volontà.

Crea un progetto di formazione in rete

Le possibilità di diventare ambasciatori del marchio dovrebbero essere le stesse per tutti i dipendenti, indipendentemente dalla loro padronanza della tecnologia, quindi sarebbe molto interessante implementare nelle aziende dei corsi di formazione, sia per i lavoratori stabili, sia per i nuovi membri del team, per insegnare loro a gestire internet e i social network.

In questi corsi di formazione puoi parlare dei tipi di social media esistenti, come gestirli e, soprattutto, come usarli correttamente per promuovere prodotti o servizi e dare così una buona immagine del marchio.

Dobbiamo anche tenere conto delle difficoltà di alcuni profili di persone nella gestione del digitale, ad esempio persone con scarsa conoscenza digitale, e non forzare o richiedere a nessuno di aderire a questi progetti.

Come trasformare i dipendenti in ambasciatori del marchio

Offri incentivi

Sebbene i lavoratori possano essere molto contenti dei prodotti del marchio e ne siano fedeli seguaci, molti di loro potrebbero non essere disposti a usare i propri social network per pubblicizzarli. Questo è il motivo per cui gli incentivi spesso funzionano molto bene e incoraggiano gli ambasciatori del marchio a partecipare alle tue campagne promozionali.

Non devono essere necessariamente incentivi monetari, non stiamo parlando di un aumento di stipendio o di un extra per pubblicazione, ma di alcuni privilegi all’interno dell’azienda. Questi possono essere, ad esempio, sconti su articoli selezionati, o anche regali per occasioni speciali o per un buon lavoro svolto. La scelta sarà dall’azienda.

Ora che sai come trasformare i dipendenti in ambasciatori del marchio, non dimenticare la cosa più importante per poterlo fare, ossia offrire buoni prodotti e servizi. Non si tratta di convincere le persone di avere un buon marchio, ma di esserlo davvero. Ciò si ottiene sempre con i migliori fornitori, il miglior team di professionisti e le migliori qualità in termini di materiali e servizi. Ecco perché ti invitiamo a contattarci, se ciò che stai cercando riguarda la personalizzazione del prodotto e il merchandising oppure se vuoi semplicemente saperne di più sulle tecniche di stampa con cui lavoriamo.